Google My Business prova un nuovo local pack e punta sulla ricerca visiva

Questo fine settimana sono state rilasciate diverse modifiche sul local pack di Google. Questa modernizzazione non ci sorprende in quanto sappiamo che il 46% delle ricerche di Google sono locali.

Un nuovo local pack nei risultati di ricerca?

Ricordatevi che in una ricerca locale, che comprende quindi una dimensione geografica, i risultati sono influenzati da diversi elementi:

  1. L’indicizzazione della tua pagina Google My Business – è determinata dalla qualità delle tue informazioni su GMB e dalla reputazione della tua azienda (tramite le recensioni dei clienti)
  2. SEO a pagamento o SEA – consente di essere posizionato bene, ma a volte è meno attraente per gli utenti che evitano gli annunci visualizzati con la menzione “Annuncio”
  3. SEO naturale o SEO – è influenzato sia da fattori interni al tuo sito web (ottimizzazione, tag…) che da fattori esterni (backlinks, uniformazione dei dati, GMB…)

La scheda non è sempre visualizzata a destra dei risultati. Infatti, quando la ricerca dell’utente non è abbastanza accurata o quando sono presenti molti competitors, Google mostrerà il suo local pack che presenta all’utente 3 o 4 schede Google My Business diverse.

gif carosello photo schede google my buisness

Dalla settimana scorsa, Google presenta un insieme di 5 foto raffigurando il luogo. Questo nuovo servizio può essere visualizzato solo da un cellulare e per i pack che sono generalmente legati allo shopping (gioielli, concessionari auto, ecc.) o al catering, ma non per i pack che si focalizzano sui servizi come gli avvocati o i fabbri.

Negli Stati Uniti, oltre al local pack che comprende anche 5 immagini, la prima immagine sembra corrispondere all’intenzione della ricerca. Ad esempio, se la ricerca riguarda un anello di fidanzamento o orecchini, la prima immagine rifletterà questa richiesta.

La ricerca visiva per attirare nuovi clienti

ricerca per photo su Google

Oltre al numero crescente di foto direttamente visibili nel local pack, Google, che controlla sempre più i risultati locali dal cellulare, continua a mostrare il suo servizio “Cerca per foto” sotto il local pack.

Queste modifiche dimostrano che Google mette sempre più in luce la ricerca visiva. Il modo in cui le persone fanno le loro ricerche sul web è cambiato, abbiamo riscontrato che un numero crescente di utenti utilizzano la ricerca visiva per fare acquisti online. I principali motori di ricerca e piattaforme di social network che lanciano strumenti di ricerca visiva, come Google Lens, Pinterest e Bing, e le preferenze degli utenti in termini di ricerca visiva tendono ad aumentare. Un report di Emarketer pubblicato nell’agosto 2018 mostra che la ricerca visiva era la tecnologia preferita dei 18-34enni nel Regno Unito e negli Stati Uniti, e che questo numero tenderà ancora ad aumentare.

Questo mette in luce una tematica molto importante. I settori, come ristoranti, la moda, la fotografia, ed il retail, si basano su delle immagini per attirare l’attenzione dei loro clienti. Tuttavia, ci possiamo chiedere: attribuiscono la necessaria importanza all’ottimizzazione delle immagini che pubblicano sul loro sito web, sul loro sito e-commerce e sulle loro schede Google My Business?

Il SEO delle immagini è stato trascurato negli ultimi cinque anni. Trattare le immagini come contenuti irrilevanti significherebbe perdere enormi opportunità di SEO.

Scopri il nostro webinar sui prerequisiti ed i nostri consigli per migliorare la visibilità e la conversione delle tue schede.

Autore: Patricia

Prossimi articoli