Settore Automotive: come gestire le schede multi-brand su Google Business Profile?

Avere schede Google ottimizzate e aggiornate è essenziale per tutte le aziende nel settore automobilistico. Le concessionarie e le officine hanno una sfida particolare: come gestire il multi-brand e/o il multi-servizio. Si tratta di poter presentare agli utenti tutti i brand e i servizi offerti nella concessionaria e, di conseguenza, essere indicizzati su numerose ricerche locali (“Fiat Milano”, “lancia Bologna”, “cambio olio Parma”, ecc.). Fortunatamente, Google Business Profile ti offre la possibilità di promuovere facilmente tutti i brand e tutti i tuoi servizi. Andiamo a vedere come.

La soluzione di Google per il multi-brand

Sei un concessionario e vendi auto di diversi produttori? Ecco la soluzione per farli indicizzare tutti su Google senza penalizzazione o creazione di duplicati:

  • Crea una scheda per ogni brand secondo il seguente modello: “Nome della concessionaria – marca”.

Ci sarà la scheda principale (generica per la tua concessionaria), e poi le schede secondarie (quelle dei singoli brand). Ciò ti permette di posizionare meglio la tua offerta su Google, mentre aumenti i potenziali punti di accesso al tuo punto vendita. In altre parole, gli utenti avranno maggiori possibilità di trovarti.

Non dimenticare di personalizzare anche le foto delle schede secondarie con immagini dei modelli di ciascun produttore. Se hai dedicato una pagina del tuo sito web a ciascuna marca, inserisci anche il relativo link ogni volta.

picto ampoule

Affinché ogni marca sia chiaramente identificata, Google richiede che ogni scheda abbia come foto di copertina la facciata dei diversi punti vendita. In questo modo, potrà riconoscere ogni scheda come indipendente.

Affinché ogni marca sia chiaramente identificata, Google richiede che ogni scheda abbia come foto di copertina la facciata dei diversi punti vendita. In questo modo, potrà riconoscere ogni scheda come indipendente.

Come gestire il multi-servizio?

Per quanto riguarda i servizi, c’è un modo più semplice rispetto alla creazione di una scheda secondaria per ogni servizio diverso. Google ha recentemente lanciato una funzionalità dedicata molto pratica.

La funzione Servizi consente ai commercianti di indicare l’elenco dei servizi offerti nella propria struttura sulla scheda Google. Puoi scegliere tra una lista di servizi proposti automaticamente da Google o aggiungere servizi personalizzati. Hai anche la possibilità di associare un prezzo e una descrizione.

Il loro scopo è quello di aiutare le aziende a specificare la propria offerta e aumentare le possibilità di essere trovati e scelti dagli utenti, in quanto inserire i servizi nelle schede aumenta notevolmente le possibilità di apparire nelle ricerche corrispondenti. Inoltre, i servizi vengono regolarmente visualizzati come “Justification” nei risultati del Local Pack: Google indica che offri il servizio cercato dall’utente direttamente sulla pagina dei risultati. Ciò è molto importante per la tua strategia di ottimizzazione locale.

Sappi inoltre che puoi gestire i tuoi servizi tramite la piattaforma Partoo, la quale ti consente di centralizzare e gestire tutti i servizi dei tuoi punti vendita da un’unica interfaccia. Successivamente, puoi apportare modifiche individuali o collettive per tutte le concessionarie della tua rete.

Questo articolo ti è stato utile?
Si, grazie!No, non molto...

Di Alessia Francia

Traduttrice

Laureata in Interpretariato di conferenza, Alessia traduce contenuti per i diversi team di Partoo: legale, tecnico-informatico, finanziario, commerciale, marketing, ecc.
Laureata in Interpretariato di conferenza, Alessia traduce contenuti per i diversi team di Partoo: legale, tecnico-informatico, finanziario, commerciale, marketing, ecc.

La piattaforma all-in-one per il marketing locale

Richiedi una demo

Impara dai migliori!

Scarica il nostro barometro 2024 e scopri quali aziende hanno gestito meglio la loro e-reputation, oltre ai nostri consigli per la continua crescita della tua attività!

Ottieni il barometro

Continua a leggere ...

jim ai agent partoo
16 Aprile 2024

Ti presentiamo Jim: l’agente IA ideale per conversazioni più fluide con i clienti

Siamo entusiasti di annunciare il lancio della nostra nuova funzionalità, Jim: un agente IA progettato…

whatsapp partoo
8 Aprile 2024

Partoo integra i messaggi WhatsApp

Siamo entusiasti di introdurre una novità sulla nostra piattaforma – l’integrazione di WhatsApp nell’app Partoo!…

Suspended google listing
21 Marzo 2024

Scheda Google sospesa? Tutti i passaggi per recuperarla! (guida pratica)

La sospensione della tua scheda Google potrebbe avere un impatto negativo per la visibilità e…

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri articoli e guide pratiche direttamente nella tua casella di posta elettronica una volta al mese