Negozi di abbigliamento: pubblica il tuo catalogo sulle schede Google

Sono lontani i tempi in cui i post Google erano l’unico modo per promuovere i prodotti sulle schede Google.

Ora, Google consente alle aziende locali di pubblicare il proprio catalogo su Google My Business attraverso una funzione dedicata. Un servizio pratico che le boutique di moda dovrebbero sfruttare di più. In questo articolo spieghiamo perché e come.

Come pubblicare i propri articoli sulla scheda Google?

Esistono diversi modi per promuovere facilmente il tuo inventario di articoli di moda nelle schede dei tuoi negozi.

Aggiungere manualmente gli articoli

È il metodo più elementare. È efficace, ma richiede il supporto dei team locali dei negozi della rete, in quanto non è possibile importare tutti gli articoli su larga scala tramite un file o un’API. L’unico modo per farlo è manualmente per ogni punto vendita. Un compito che sarebbe troppo tedioso senza l’aiuto dei team sul campo. Ecco perché questo metodo si rivolge principalmente alle piccole e medie imprese. 

C’è anche un limite: l’elenco è statico e non direttamente collegato al tuo inventario. È necessario rinnovarlo manualmente perché sia sempre aggiornato.

Come si fa?

La procedura per aggiungere il proprio catalogo di articoli di moda è piuttosto semplice:

  1. Accedere all’account del profilo dell’attività e selezionare la sezione “Prodotti”.
  2. Scegliere il tipo di prodotti da aggiungere
  3. Quindi inserire le informazioni sul prodotto (nome, collezione, descrizione, prezzo, foto, link di reindirizzamento al proprio negozio, ecc.)
  4. Pubblicare

Ecco fatto, l’articolo è ora pubblicato sulla tua scheda Google. Gli utenti possono così farsi un’idea concreta di ciò che hai da offrire in un colpo d’occhio.

Consiglio

È possibile verificare la visualizzazione dei prodotti nei risultati di ricerca di Google. Per farlo, clicca su “Visualizza il prodotto su Google”. Attendi un minuto o due per vedere apparire i prodotti aggiunti di recente.

È possibile verificare la visualizzazione dei prodotti nei risultati di ricerca di Google. Per farlo, clicca su “Visualizza il prodotto su Google”. Attendi un minuto o due per vedere apparire i prodotti aggiunti di recente.

Usare le piattaforme di Google (Google Local Surfaces)

Un mezzo più potente, ma anche un po’ più complesso. Dal 2020 e dal lancio del programma Local Surfaces, Google ha permesso ai rivenditori di mostrare gratuitamente i prodotti disponibili in negozio sulle varie piattaforme del suo ecosistema: Google Shopping, Google Search, Google Images, Google Lens e, naturalmente, Google Business Profile.

Come si fa?

La prima cosa da fare è creare un account su Google Merchant Center. Questo servizio ti permette di importare gratuitamente i tuoi cataloghi di prodotti. 

Sulla piattaforma possono essere avviati diversi programmi:

  • Google Surfaces
  • Google Shopping Ads
  • Google Local Surfaces (per visualizzare il tuo stock sulla scheda Google)
  • Google LIA (Local Inventory Ads)

Vediamo come utilizzare Local Surfaces per far apparire i tuoi articoli nella scheda Google. 

1. Per cominciare, è necessario collegare l’account di Merchant Center all’account Google Business Profile. Effettua una richiesta nel Merchant Center e poi convalidala dall’interfaccia della tua scheda Google.

connection google my business google shopping

2. È fondamentale avere un feed di prodotti locali dedicato e aggiornato. Si tratta di un file strutturato (foglio di calcolo o API collegato al tuo database) che elenca tutti i prodotti disponibili nel negozio e i loro dettagli (prezzo, nome, descrizione, immagini, ecc.). È importante che sia aggiornato almeno una volta al giorno. Per saperne di più, leggi le istruzioni di Google su questo argomento.

3. Gli utenti che hanno attivato Local Inventory Ads possono utilizzare Local Surfaces perché hanno configurato il loro “inventario in negozio”, ossia le schede dei prodotti locali. A questo punto, basta dare il consenso e i tuoi prodotti appariranno gratuitamente sulla scheda Google. Saranno visibili, anche se non è stata creata alcuna campagna LIA. 

4. Infine, Google verificherà l’accuratezza delle informazioni fornite convalidando l’esistenza del 10% dei prodotti presenti nel tuo magazzino. Se tutto è in ordine, sarai dichiarato idoneo per Local Surfaces.

Presence Management

  • Aggiorna le tue informazioni senza sforzo
  • Suggerimenti e guida al completamento
  • Diffondi sulle piattaforme che contano
Richiedi una demo gratuita

Perché visualizzare i prodotti in stock sulla scheda Google?

La promozione dei tuoi articoli sul profilo dell’attività Google richiede un po’ di impegno e di organizzazione, ma ne vale la pena: le schede Google sono un must per la maggior parte degli utenti del web. Per leggere le recensioni, trovare gli orari di apertura, un indirizzo o un numero di telefono, inviare un messaggio… i tuoi clienti le consultano molto spesso. È quindi un metodo naturale per fare risaltare il tuo inventario. 

Google mette in evidenza la sezione “Vedi i prodotti disponibili” della tua scheda fin dalla fase di ricerca, che sia su computer o da cellulare. Con immagine, nome del prodotto e disponibilità in magazzino (disponibile, disponibilità limitata, ecc.), l’impatto sul tasso di clic e di conversione delle tue schede potrebbe essere molto positivo. I prodotti mostrati sulla scheda Google incitano senza dubbio gli utenti a visitare il tuo sito web. 

Inoltre, aggiungere dei prodotti ti permetterà di essere referenziato su ricerche pertinenti alla tua attività. Ad esempio, quando un utente cerca “jeans a vita bassa”, “maglione di lana” o un articolo di una marca particolare, se questi sono pubblicati sulle schede Google dei tuoi negozi, ci saranno più possibilità che escano fra le prime posizioni dei risultati di ricerca. Ciò è molto vantaggioso, visto che queste ricerche sono altamente qualificate. 

Per concludere, non dimentichiamoci che Google apprezza le schede ottimizzate: più informazioni pertinenti hanno, più attraggono il motore di ricerca. 

Quindi, risulta particolarmente interessante pubblicare gli articoli dei negozi di abbigliamento sul profilo dell’attività Google. È gratuito, piuttosto semplice e l’impatto sul tuo traffico web-to-store e sul tasso di conversione non è trascurabile.

Questo articolo ti è stato utile?
Si, grazie!No, non molto...

Di Alessia Francia

Traduttrice

Laureata in Interpretariato di conferenza, Alessia traduce contenuti per i diversi team di Partoo: legale, tecnico-informatico, finanziario, commerciale, marketing, ecc.
Laureata in Interpretariato di conferenza, Alessia traduce contenuti per i diversi team di Partoo: legale, tecnico-informatico, finanziario, commerciale, marketing, ecc.

Impara dai migliori!

Scarica il nostro barometro 2024 e scopri quali aziende hanno gestito meglio la loro e-reputation, oltre ai nostri consigli per la continua crescita della tua attività!

Ottieni il barometro

Sei a un clic dal successo

Vuoi sviluppare in modo semplice la tua attività online? Da oggi è possibile grazie a Partoo!

Contattaci

Continua a leggere ...

jim ai agent partoo
16 Aprile 2024

Ti presentiamo Jim: l’agente IA ideale per conversazioni più fluide con i clienti

Siamo entusiasti di annunciare il lancio della nostra nuova funzionalità, Jim: un agente IA progettato…

whatsapp partoo
8 Aprile 2024

Partoo integra i messaggi WhatsApp

Siamo entusiasti di introdurre una novità sulla nostra piattaforma – l’integrazione di WhatsApp nell’app Partoo!…

Suspended google listing
21 Marzo 2024

Scheda Google sospesa? Tutti i passaggi per recuperarla! (guida pratica)

La sospensione della tua scheda Google potrebbe avere un impatto negativo per la visibilità e…

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri articoli e guide pratiche direttamente nella tua casella di posta elettronica una volta al mese